Bosch Termotecnica

Manutenzione caldaia: a chi spetta e chi paga?

Ogni proprietario della caldaia o condomino fruitore di un impianto di riscaldamento con caldaia centralizzata è responsabile del proprio impianto e della corrispettiva manutenzione ordinaria.

In base alla normativa vigente, ogni cittadino proprietario di una caldaia è il diretto responsabile dell’impianto stesso e come tale è obbligato a rispettare la cadenza dei tempi per l’esecuzione dei lavori di revisione presenti nel libretto di istruzioni dell’impianto. Nel caso di un condominio, sarà l’amministratore e occuparsi della manutenzione e revisione della caldaia, anche se tutti i fruitori dell’impianto di riscaldamento sono chiamati a contribuire al costo della manutenzione/revisione.

La revisione della caldaia deve essere SEMPRE eseguita da un tecnico specializzato che deve rilasciare obbligatoriamente la documentazione che attesta il corretto funzionamento dell’impianto, in questo caso, la caldaia. Secondo la normativa, solo i tecnici abilitati, ovvero dichiarati idonei dagli organi competenti, possono effettuare i controlli dello scarico fumi e gli interventi di manutenzione obbligatoria della caldaia.

In base al dal D.Lgs. 192/05 e D.Lgs. 311/06 e s.m.i., una sanzione e anche molto salata, è il rischio che corrono proprietari e inquilini di unità immobiliari le cui caldaie non siano periodicamente manutenute e controllate da un tecnico specializzato e abilitato; l’entità della multa amministrativa può arrivare fino a un massimo di 3.000 euro e parte da una base di 500.

Chi siamo

Tecnologie all'avanguardia, invenzioni pionieristiche, prodotti distribuiti in tutto il mondo e attiva nei settori più disparati: in una parola, Bosch.

Shopping sicuro

Effettua un pagamento tramite carta di credito (Visa, Mastercard), attraverso i server sicuri di Setefi.